L’ambito pediatrico nella ricerca medica si sta facendo sempre più particolareggiato ed è caratterizzato dallo sviluppo di ulteriori ambiti che sono oggi considerati come di fondamentale importanza per la salute del bambino e della madre durante i nove mesi che intercorrono dal concepimento alla nascita.

Portare avanti una gravidanza significa sviluppare un programma ben preciso che viene organizzato con l’assoluta collaborazione di esperti del campo.

In questo tipo di programma, ai primi posti assoluti, si trova l’alimentazione. L’ alimentazione in gravidanza è uno di programmi indispensabili per la buona salute del bambino.

Ecco perché esiste una modalità di alimentazione, un controllo sulla tipologia degli alimenti da assumere e soprattutto su quelle che devono essere le quantità di cibo assunto.

Molto spesso si è spinti erroneamente a pensare che una donna incinta debba assecondare un regime calorico elevato per fornire nutrimento a sé stessa ed al bambino in arrivo.

Questo tipo di strategia si sta rivelando molto sbagliata e controproducente per la salute di entrambi. Nello specifico è indispensabile sviluppare un adeguato controllo del peso della madre durante la gravidanza, per non arrivare a creare problemi durante il parto ma, soprattutto, per non costringere, in caso di alimentazione troppo povera, il bambino ad inutili sofferenze, come possono essere quelle derivate da una nascita prematura o di un bambino sottopeso.

È utile considerare, quindi, di assecondare una dieta specifica durante tutto il periodo della gravidanza, unendo le attenzioni riservate al periodico controllo del proprio peso anche l’assunzione di un regime alimentare adeguato, il più possibile utile al mantenimento di una linea che consenta anche di poter unire a questo tipo di attenzioni una utile attività fisica.

L’ alimentazione in gravidanza: cosa mangiare?

Con l’aiuto di un esperto nutrizionista e la pazienza che solo una madre può avere, è indispensabile potersi alimentare durante la gravidanza in maniera controllata.

L’ alimentazione in gravidanza deve essere sviluppata sui principi dell’equilibrio, dell’utilizzo di sostanze altamente nutrienti e della loro varietà. Questi aspetti, relativamente all’ alimentazione in gravidanza, consentiranno di portare a termine con rispetto di sé stesse e della salute del proprio figlio, un percorso molto particolare fatto di grandi soddisfazioni personali.

Così come nella normale alimentazione, anche l’ alimentazione in gravidanza deve poter contare sull’adeguato apporto di proteine e di carboidrati. Ecco perché, per quanto riguarda le proteine, gli esperti nutrizionisti tendono a consigliare un aumento del consumo di legumi o di alimenti che contengono soia, anche se, nella maggior parte dei casi, si è soliti consigliare un elevato consumo di carni bianche come tacchino o pollo e di aumentare il consumo settimanale di pesce.

A livello energetico, nell’ alimentazione in gravidanza, è indispensabile aumentare in maniera adeguata il consumo di carboidrati, che possono essere efficacemente rintracciati in alimenti come il pane o la pasta, cercando tuttavia di non eccedere in questo senso.

Combinando questo tipo di alimentazione ad un apporto adeguato di vitamine, con un aumento del consumo di frutta e verdura, sarà possibile poter migliorare il proprio stato di salute e semplificare il percorso della gestazione a sé stessi ed al bambino.

luca airò
Latest posts by luca airò (see all)