Il ruolo dell’ ostetrica è stato, per decenni, il più importante per lo sviluppo di una corretta modalità di portare avanti una gravidanza.

Un ruolo che è un punto di riferimento e che ha garantito la salvaguardia ed un adeguato sviluppo della gestazione per tantissime donne in tutto il mondo.

L’ ostetrica è una figura di carattere professionale che arriva a svolgere questo mestiere dopo aver conseguito una laurea, oppure un diploma universitario, seguiti da l’abilitazione alla professione tramite iscrizione all’albo professionale.

Si tratta di una figura specifica che ricopre una funzione di natura assistenziale che, a differenza di quanto si possa credere, ha un valore polivalente e variamente pratico per quanto riguarda la gravidanza.

L’ ostetrica, infatti, può garantire una serie di interventi specifici e di chiarimenti su aspetti tecnici relativamente alla gravidanza, che consentono di affrontare in maniera più tranquilla e sicura il passaggio di questo particolare periodo di tempo.

La grande varietà delle conoscenze dell’ ostetrica permette a questo tipo di figura professionale di avere efficacia in differenti ambiti relativi al campo ostetrico e, tra questi, vanno menzionati quelli relativi alla formazione sessuale e la cura della salute riproduttiva dell’individuo, ma anche la programmazione delle attività che vanno a coinvolgere, nello specifico, la coppia per poter instradare nel migliore dei modi i futuri genitori fino al momento del parto e nei mesi immediatamente successivi a questo.

L’assistenza ostetrica oltre la gravidanza

La preparazione della figura professionale dell’ ostetrica è tale da consentire di poter approntare un supporto specifico e specialistico alla donna durante tutto il ciclo vitale.

Ecco perché quando si parla di ostetrica si fa riferimento anche al fatto che queste possano essere utili per le fasi immediatamente successive alla gravidanza e, dunque, al parto.

La prima, e più importante, mansione dell’ostetrica è, quindi, quella di monitorare in maniera piuttosto continua lo stato di salute tanto della madre quanto del bambino appena nato, controllando quelli che sono i parametri di sviluppo dell’uno e la condizione di salute post parto della madre.

Due dei compiti da considerare piuttosto importanti per quanto riguarda l’ ostetrica riguardano la gestione di quella che è la vita extra uterina del nascituro, permettendo a questo uno sviluppo efficace e salutare nel corso dei mesi immediatamente successivi alla nascita, con un’attenzione particolare al periodo nel quale la madre è impegnata nell’allattamento fisiologico.

L’ ostetrica è una figura in grado di agire in maniera totalmente indipendente, in determinati ambiti, per quanto riguarda l’assistenza della futura madre e quella del bambino nei mesi immediatamente successivi la nascita.

Questo tipo di figura professionale è in grado di sviluppare un piano di intervento specifico adatto ad una molteplicità di situazioni, cosa che, tuttavia, non può condizionare la normale prassi quando si tratta di effettuare un intervento medico.

Riguardo questo tipo di ambito l’ ostetrica è obbligata a consultare un esperto chiedendo la sua consulenza e la sua specifica collaborazione per il trattamento di stati patologici o anomali durante e dopo la gravidanza.

La conoscenza polivalente dell’ostetrica fa di questa particolare professione una figura molto richiesta in ambito ginecologico e pediatrico.

luca airò
Latest posts by luca airò (see all)